Formattare le proprie informazioni per i Rich Snippets geografici

I Rich Snippets geografici (o Rich Geographic Snippets) sono quell’insieme di informazioni che, al pari dei più noti Snippets sulle ricerche organiche, possono comparire sotto al link del proprio sito.

Dal punto di vista del Local Search Marketing sono uno strumento per accrescere potenzialmente la nostra visibilità sulle ricerche locali. Google stesso infatti ci suggerisce di formattare nel modo più corretto queste informazioni al fine di favorire la loro “comprensione” da parte dello spider.

Esistono a questo scopo numerosi tool online che si occupano di costruire nel modo più corretto dal punto di vista del codice e della formattazione il gruppo di informazioni relative alla nostra attività.

Uno dei più semplici che mi sento di consigliare, per poi inserire il codice html creato sul proprio sito web è quello fornito da hCard Creator. Continua a leggere

Annunci

Il Google Business Center diventa Places

Il Google Business Center da ieri ha assunto la denominazione di Google Places ! Cosa cambia ? Boh ! vedremo nei prossimi giorni di capirci qualcosa di più… 😀

Gli errori di AroundMe sono solo gli errori di GoogleMaps

Gente che sputa a vanvera sulla povera app per iPhone AroundMe.

I disservizi in termini di risultanze e risultati sono solamente legati a problemi che GoogleMaps sta avendo.

Ma che tipo di problemi ?

Risulati sporchi e soprattutto sballati (spesso ridicoli) dovuti a spam o più probabilmente  errori sull’assegnazione delle categorie mercelogiche di appartenenza delle struttura (alberghi, ristoranti, bar, cinema, farmacie, ecc.) completamente errati. Se Pagine Gialle che fornisce il suo db a GoogleMaps (sta scritto in fondo ad ogni Serp locale) ne è responsabile (più o meno direttamente), vedo questa collaborazione a rischio in futuro 😀

AroundMe pescando dal database di GoogleMaps, ahimè, ne riflette inevitabilmente gli errori…

Ecco “alberghi” in zona casa mia…..

Basterebbe sapere cosa è il Local Business Center di Google e il (troppo 😉 ) valore che per il posizionamento viene attribuito alla “colonna” category e tutto si spiegherebbe in pochissime parole …

Local Business Center di Google reloaded

Il Google (Local) Business Center (LBC) è da sempre un valido strumento gratuito di Google che aiuta le attività commerciali locali a gestire il modo in cui il proprio business viene presentato al mondo attraverso la ricerca su GoogleMaps ma non solo.

In questi giorni, e per il momento solo negli USA, il Business Center di Google ha subito una profonda revisione: adesso l’utente può accedere ad una vera e propria dashboard dove può personalizzare sia i contenuti che sia le informazioni principali relative alla propria attività.

E’ stato introdotto un sistema di statistiche molto più efficiente sulla carta, statistiche per comprendere e valutare l’andamento della propria scheda attività su Google Maps. Adesso infatti possiamo analizzare e visualizzare le informazioni attraverso dei grafici tra cui:

Impressions: il numero di volte in cui l’elenco di attività commerciali è apparso come un risultato di ricerca su Google.com o di ricerca di Google Maps in un determinato periodo di tempo.

Actions: Il numero di volte che le persone hanno interagito con la scheda attività: ad esempio, il numero di volte che l’utente ha cliccato sul sito dell’attività o ha richieste indicazioni stradali.

Top search queries: quali sono le principali ricerche che gli utenti hanno effettuato per giungere sulla scheda della nostra attività commerciale.

Altra novità riguarda una più approfondita analisi dei CAP di provenienza.
Analizzando infatti i codici di avviamento postale da cui provengono le indicazioni stradali è possibile capire da dove provengono i clienti che chiedono indicazioni stradali verso la nostra attività ! Anche questa è una nuova feature molto gustosa per il Local Business Center.

(immagini tratte da LatLong)

Google Maps migliora ancora i risultati della ricerca di esercizi commerciali

Google Maps ha apportato un’altra ulteriore piccola modifica all’interfaccia della propria serp…, lo apprendo dal Blog non-Ufficiale di Google System.

Se effettuate una la ricerca di un esercizio commerciale, oltre al nome e all’indirizzo compaiono anche una miniatura della foto (la cosiddetta thumbnail) e l’estratto di una recensione: così è possibile avere a disposizione un maggior numero di informazioni senza dover istantanemante cliccare sul link del risultato per approfondire. Decisamente molto comoda come possibilità !

Questa è l’ulteriore conferma di quanto Google stia investendo nel Local Search Marketing e di conseguenza le attività commerciali dovranno a loro volta puntare molto sulla propria visibilità online (soprattutto nell’area geografica in cui opera) su GoogleMaps.

Inoltre il concetto di Brand Reputation entra ancor più decisamente nel mondo del Local proprio per l’introduzione delle recensioni nella Serp (senza dover quindi clikkare nei vari panneli del marker come prima).

Infine diventa quanto mai importante per un esercizio commerciale che voglia davvero aver buoni posizionamenti nel serp locali compilare con molta attenzione la scheda del Google Business Center.

Ecco dunque come appare la Serp per una ricerca con chiavi “rome museum” su Google Maps:

 

conosci le tecniche di posizionamento su Google Maps ?

Filmati YouTube nel Business Center di Google e quindi nelle Mappe di Google

Apprendo da questo post di Googlisti che da oggi è possibile includere fino a 5 filmati nel proprio profilo aziendale sul Business Center di Google. Come specificato, non è possibile caricare filmati dal proprio PC senza passare da YouTube (cosa che non mi sorprende affatto del resto…).

Di conseguenza i filmati pubblicati saranno visibili nelle Serp Locali e nelle mappe di Google offrendo ulteriori possibilità di accrescere la visibilità della propria attività commerciale (pensate a quanto possono realizzare un semplice spot di presentazione della propria azienda o cose simili). I video sono “caricabili” a partire dalla sezione Foto del Business Center di Google semplicemente riportando la URL del proprio filmato precedentemente pubblicato su YouTube (fattore che stimola di per sè a creare un account YouTube aziendale…).

inserire video in googlemaps

A questo i punto i filmati inclusi nel proprio profilo saranno visionabili da chiunque attraverso GoogleMaps.

Largo ai creativi quindi !