Se l’Advertising sta male allora il SEO è già defunto: ha vinto il Local?

Grazie alla segnalazione di Tommaso e ad alcune letture di questi giorni, possiamo vedere come Google stia facendo dei tentativi piuttosto “spinti” in termini di indicizzazione e posizionamento nelle SERP per alcune keyword (nello specifico quelle che associano la componente geografica alla parola chiave principale).

Vediamo un esempio banalissimo: “hotel pisa“.

La SERP classica è oltremodo stravolta, vediamo in che senso:

1) Grande spazio ai risultati LOCAL. I 7 risultati onebox vengono subito dopo 2-3 organici.
Troviamo anche una grande mappa sulla destra che scorre armonica con lo scroll verso il basso della pagina.

2) 1 risultato solo sponsorizzato in alto e quelli nella sidebar comunque SOTTO alla mappa

3) Pochissimi altri risultati organici e comunque confinati nelle ultime posizioni

La domanda è: sono solo esperimenti?
La mia risposta è: si.

Perché dici così?
Perchè, soprattutto gli inserzionisti AdWords, sarebbero troppo penalizzati e diminuirebbero i loro investimenti 😉

Quanto dureranno?
Boh, forse 1 -2 settimane. Anche meno….

Annunci

8 Risposte

  1. A mio parere non sono degli esperimenti, credo fortemente che sia intenzioni di Google proseguire con questa scelta. Ovvio che qualche ritocco grafico verrà fatto…come dici te infatti al momento gli annunci PPC risultano penalizzati!

  2. No, non dovrebbero essere esperimenti, Google sta lavorando sul miglioramento della presentazione dei risultati per tutte le ricerche che presuppongono un risultato geolocalizzato: http://googleblog.blogspot.com/2010/10/place-search-faster-easier-way-to-find.html

  3. Grazie per il contributo Mariano, mi chiedo allora: nella sidebar troveremo anche risulati proveneinti dalle Mie Mappe (marker in blu) o solo quelli ufficiali Places (pin rossi)?

  4. E’ ormai evidente che non si tratta di un esperimento ma dell’introduzione (meglio, aggiornamento) dell’algoritmo dedicato alle local search, che prende il nome di Place Search. Si tratta di un cambiamento epocale per chi fa seo in ambiti locali perchè l’aggiornamento, con alcune eccezioni ancora da capire, spazza via di fatto tutti i siti IYP (Internet Yellow Pages), le directory locali e le OTA (Booking.com, Venere ecc.) a totale favore e beneficio dello stesso Google ed AdWords.

    Staremo a vedere cosa succede 🙂
    Andrea

    • Cosa intendi dire esattamente con ‘spazza via di fatto […] le OTA (Booking.com, Venere ecc.)’?

      Su questa affermazione: ‘a totale favore e beneficio dello stesso Google ed AdWords’ non sono particolarmente d’accordo, i risultati AdWords nella colonna di destra avranno un vantaggio nello scalare più in basso nella pagina per lo spostamento della mappa sopra di essi? personalmente sono curioso di valutare come cambierà il CTR di questi risultati.

  5. Leggevo però proprio l’altro giorno un articolo in cui si mostrava in realtà che gli accesi di un dato sito da directoru locali era ancora molto alto. Va però detto che si parlava di un sito americano e quindi di directory americane, che come sappiamo hanno tutta un’altra presenza in USA rispetto all’italia 🙂

  6. Gli esperimenti google li ha fatti ad Agosto.

    Questi sono dati definitivi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: