Google sempre più Maps

Google sempre più Maps: ebbene si, Google continua a dare sempre più rilevanza alle Ricerche Locali andando a proporre risultati locali (Mappa One Box) nelle SERP organiche.

La novità come sottolinea ampiamente il blog ufficiale di Google sta nel fatto che per molte ricerche anche non adoperando i cosiddetti modificatori geografici (in breve le località sia che siano nomi di città, vie, quartieri, ecc.) vengono proposte le mappe.

Come fa l’algoritmo di Google a capire però su quale area, città o zona proporci la mappa ? La risposta più immediata ci fa pensare che ciò si basi sull’individuazione dell’IP col quale effettuiamo la nostra connessione alla rete.

In ogni caso se la località geografica proposta per la nostra chiave di ricerca fosse errata, Google fornisce un link per effettuare nuovamente la ricerca su una località differente (“Change Location”). 🙂

Change Locations

Change Locations

Molto interessante infine vedere quello che propone Google.com in questo caso:

Annunci

Plugin per GoogleEarth sui browser Mac finalmente disponibile

Forse ricordate il plugin che permetteva ai browser su piattaforma Windows di visualizzare i voli virtuali di Google Earth … ebbene oggi pomeriggio Google ha finalmente reso disponibile al download il corrispettivo plugin per i Browser Macintosh (Safari, Firefox, Flock, Camino, ecc.).

Adesso sto scaricando il pacchetto (comprensivo di uninstaller da 30MB), poi passerò ai test. 😉

Plugin Google Earth per browser Mac

Plugin Google Earth per browser Mac

Il plugin permette l’inserimento dei propri voli virtuali tramite Google Earth all’interno di pagine web come in questo semplicissimo esempio 😀
Edit: funziona proprio bene e la CPU pare essere sotto controllo. ecco un altro esempio molto molto carino: guidare il furgoncino del latte in varie zone del mondo 🙂

Camioncino del latte su Google Earth

Camioncino del latte su Google Earth

Come si vede il mio sito su iPhone?

Come si vede il mio sito su iPhone ? Questa è sicuramente una domanda che sarà sempre più ricorrente presso Web Agency e Web Master dato il vertiginoso diffondersi del Melaphonino non solo in Italia.

Infatti un sito web per quanto carino, validato html correttamente, ecc. potrebbe non rivelarsi ottimale come visione sui dispositivi mobile come iPhone.

Come conoscere dunque il comportamento del nostro sito web se non si dispone ancora di un iPhone ?

La soluzione online proposta da TestiPhone è validissima e anche piacevole nell’uso.

Basta andare col proprio Browser preferito sul sito e inserire la url da controllare. Ecco un esempio:

 

il tuo sito in verticale sulliPhone

il tuo sito in verticale sull'iPhone

Grazie ad una delle varie comodissime funzionalità è possibile anche simulare (ultimo pulsante a destra dei 4 in grigio) la modalità panoramica (Orizzontale) di iPhone:

 

il tuo sito in orizzontale sulliPhone

il tuo sito in orizzontale sull'iPhone

 

Ecco come potete vedere un buon sito fatto con WordPress non è ancora ben visualizzabile su iPhone… ma per rimediare a questo come ha fatto il sito della Gazzetta dello Sport basta o modificare  il CSS di riferimento o usare uno specifico plugin per WordPress per vedere un sito su iPhone per bene. 🙂

 

il sito della Gazzetta dello sport su iPhone

il sito della Gazzetta dello sport su iPhone

 

Che aggiungere ? presto installeremo anche questo nuovo plugin per WordPress per iPhone… 🙂

Vinci un iPod con il contest di Accordi e Spartiti

Accordi e Spartiti questo mese ha indetto un concorso che permette di vincere un favoloso iPod, il celeberrimo nano cromatico di ultima genarazione !!

Accordi e Spartiti è una testa online che si occupa di Accordi, Spartiti, Tablature, Testi, Partiture per chitarra e pianoforte
Il vincitore del contest si aggiudicherà l’ultimo modello di iPod proposto da Apple, il multicolore di 4a generazione. 

Questo il sito per partecipare al contest:http://www.accordiespartiti.it/2008/11/ipod-contest/ 

Questo è il sito di riferimento: Accordi e spartiti

accordi e spartiti

accordi e spartiti

Google StreetView in Italia

Non mi dilungherò a parlare di questo evento tanto atteso (eh si, 😀  finalmente anche in Italia abbiamo StreetView su GoogleMaps e su Google Earth)…. troverete altri 10000 blog che ne parlano…

Non vi parlerò della violazione della Privacy in cui GoogleMaps probabilmente incorrerà (in effetti sono moltissimi i casi segnalati in cui il software che doveva fare il blurring sulla facce delle persone, sulle targhe delle macchine e sui campanelli di casa non ha funzionato) … troverete altri 9999 blog che ne parlano ….

mi limiterò solo a fotografare la sede di Milano dell’Agenzia di Web Marketing per cui lavoro.

 

Google StreetView sullufficio di Milano

Google StreetView sull'ufficio di Milano

Con GoogleMaps dall’altra parte della Terra

Attraverso il sito Antipodr è possibile, una volta inserita la propria posizione, ottenere quella sul lato opposto della Terra attraverso GoogleMaps !

Tu, dallaltra parte del mondo

Tu, dall'altra parte del mondo

Molto carina come idea (ci vengono restituite anche le coordinate latitudinelongitudine) …. Io sono a lato della Nuova Zelanda !

eccomi .. o quasi

eccomi .. o quasi

In alternativa potete scavare un buco profondo profondo e poi… vabbè lasciamo perdere …. ricordi giovanili.. 😀

Copertine dei dischi su GoogleMaps

Grazie a questo post apprendo dell’esistenza di una pagina web su WordMagazine in cui è possibile vedere dove sono state scattate le copertine di molti dei più famosi dischi in tutto il mondo. Le copertine sono state mappate su GoogleMaps.

Davvero molto carino !
eccone una dei Beach Boys:

 

copertina beach boys su googlemaps

copertina beach boys su googlemaps

Questa è la pagina di WordMagazine per vedere tutte le copertine degli album mappati su Google Maps: